• Il Fiano, il vino amato perfino dalle api

    Il Fiano è un vino pregiato campano antichissimo molto apprezzato, conosciuto e ricercato sia in Italia che all’estero poiché considerato uno dei migliori vini italiani. Assaggiarlo vuol dire innamorarsene, il suo profumo è intenso, persistente, avvolgente ed allo stesso tempo equilibrato, mentre il suo sapore risulta fruttato. La sua storia è, come quelle di quasi tutti i vitigni autoctoni campani, costellata da luci e ombre.
    Continua a leggere

  • Il Pallagrello nero, un vino da scoprire

    Delle origini del nome pallagrello abbiamo ampiamente parlato nel precedente articolo pubblicato sul nostro blog, dedicato interamente al pallagrello a bacca bianca, che vi invitiamo a leggere se non lo avete ancora fatto. Nello stesso abbiamo anche sottolineato come questa qualità di vino, nella sua varietà bianca, fosse rimasta per anni all’ombra di più note qualità di vino.
    Continua a leggere

  • Nella bottiglia

    Lo scrittore Mario Soldati così descriveva l’asprinio d’ Aversa: “Questo grande piccolo vino profuma di limone, è di una secchezza totale, sostanziale, che non lo si può immaginare se non lo si gusta”. È un vino dal colore verdolino e dai profumi agrumati, tra i quali spicca la nota di limone, ed ha toni vegetali. Ha struttura, e peculare acidità che lo rende “aspro”. Da qui il nome “asprinio”.

    Continua a leggere
  • Il fondatore

    La Tenuta Di Costanzo è nata nell’anno 2000 ad iniziativa di Benito Di Costanzo, imprenditore nel settore industria, per assecondare la passione del padre Orlando e del suocero Nicola, agricoltori dalla nascita e continuatori delle tradizione agricole dei loro rispettivi genitori. Continua a leggere